Race for the Cure: 20 anni di corsa contro il tumore al seno

Race for the Cure: 20 anni di corsa contro il tumore al seno

Vent’anni passati di corsa nella battaglia contro la piaga del cancro al seno.

Ritorna anche quest’anno la Race for the Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori mammari in Italia e nel mondo, organizzata dall’as

Un certo numero di cose/A certain numero of things – Cesare Pietroiusti
Nel gran teatro della città
“Pupi Avati. Sogni Incubi Visioni” di Andrea Maioli

Ritorna anche quest’anno la Race for the Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori mammari in Italia e nel mondo, organizzata dall’associazione Susan G. Kormen Italia che impiega i fondi raccolti dal progetto nella realizzazione di programmi di prevenzione a sostegno delle donne.

E quest’anno sarà un’edizione veramente speciale: sono infatti passati 20 anni da quando venne corsa la prima Race a sostegno della prevenzione femminile. L’appuntamento è ai Giardini Margherita, il polmone verde di Bologna, dal 20 al 22 settembre 2019: tre giorni di sport, salute e solidarietà. Cuore della manifestazione, come sempre, sarà la grande corsa di domenica mattina: cinque chilometri di gara competitiva per professionisti e amatori oppure due chilometri di passeggiata per tutti quanti – uomini, donne e bambini – competitivi e non. Ma per tutto il weekend, nel villaggio installato all’interno del parco, sarà possibile usufruire di consulti medici ed eventuali prestazioni specialistiche totalmente gratuite per la diagnosi precoce del tumore al seno e delle principali patologie femminili, laboratori di benessere, fitness e alimentazione per la promozione di uno stile di vita sano, iniziative educative e ricreative.

Non mancheranno talk show e conferenze sulla tutela della salute delle donne, un’area espositiva con stand e attività interattive, tanta animazione con musica dal vivo e spettacoli e un’area bimbi attrezzata e ricca di iniziative ludiche e didattiche. Tra le attività che sarà possibile svolgere nel Villaggio del Benessere, aperto venerdì e sabato dalle 10 alle 19 e domenica dalle 9.30 alle 11.30, ci saranno Shiatsu, Yoga della risata, Pilates, Qi Gong, pet therapy, riflessologia plantare e laboratori di musicoterapia.

Per iscriversi alla Race for the Cure 2019 di Bologna è necessaria una donazione minima di 13 euro, ma con una donazione di 15 o più euro si contribuisce a sostenere anche il progetto Donne al Centro, spazio polifunzionale dedicato alle associazioni che si propone di integrare l’assistenza sanitaria offerta dalle pazienti delle Breast Unit con servizi e attività per il sostegno e la diffusione delle buone pratiche per il benessere psicofisico. L’iscrizione-donazione permette di partecipare alla corsa o alla passeggiata e di ritirare al Villaggio Race la borsa gara, la t-shirt e il pettorale. Possono iscriversi indistintamente uomini, donne e bambini, ed è prevista anche la categoria Donne in Rosa, riservata a quelle donne che hanno affrontato o stanno affrontando un tumore del seno. A loro sarà dedicata una speciale area di iscrizione per incontrarsi e condividere emozioni ed esperienze, più una serie di celebrazioni e premiazioni nel corso dell’evento. E’ possibile iscriversi sia on line tramite carta di credito sul sito Internet https://racebologna.komen.it/, sia presso la sede del comitato Emilia-Romagna Susan G. Kormen Italia presso l’Ospedale Bellaria o negli altri punti iscrizione di Bologna e provincia indicati sul sito web.

COMMENTI

WORDPRESS: 0
DISQUS: