Mekané, Scuola di Alta Formazione in “High performance engineering”

Mekané, Scuola di Alta Formazione in “High performance engineering”

Bologna. Una collaborazione tra Alma Mater Studiorum università di Bologna, l’università degli studi di Modena e Reggio Emilia e Hpe Coxa.

Mekané, che in greco antico significa “macchina”, “motore”, è il nome scelto per una Scuola di Alta Formazione in “High performance engineering” nata

Illuminazione a led e radiazioni UV al servizio dell’agricoltura
Live Science innovation
Innova Chm, progetti per l’innovazione nelle costruzioni e nel restauro

Mekané, che in greco antico significa “macchina”, “motore”, è il nome scelto per una Scuola di Alta Formazione in “High performance engineering” nata dalla collaborazione tra l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e Hpe Coxa, azienda modenese che si occupa di sviluppo prodotto e opera nei settori automotive, motorsport, off highway, automation solution e difesa.

L’obiettivo della Scuola è garantire il processo di accrescimento di competenze degli ingegneri dell’azienda modenese attraverso l’organizzazione e l’erogazione di una formazione specialistica avanzata post-laurea.

Il nome Mekanè è stato scelto perché unisce Hpe Coxa e la Scuola di Alta Formazione attraverso il suo duplice significato, letterale e figurato. L’azienda modenese progetta e costruisce motori, e la scuola vuole essere una macchina promotrice di conoscenze e competenze che trasmette al sistema produttivo attraverso figure professionali di altissimo livello.

La Scuola si inserisce  nell’ambito del Progetto 100, ideato da Hpe Coxa, per sopperire alla carenza di profili tecnici in quantità, qualità e specializzazione, che è una delle maggiori criticità cui le imprese si trovano di fronte nell’affrontare le nuove sfide tecniche e tecnologiche e ne rappresenta uno dei due tasselli fondamentali.  La sua sede sarà presso Hpe Coxa, nelle sale tecnologicamente avanzate dei Box Lab, due edifici inaugurati nell’autunno del 2018 e realizzati secondo i principi di economia circolare, costruiti con il 70% di materiale riciclato e autosufficienti per quanto riguarda l’energia e il fabbisogno idrico.

I docenti provengono dai due Atenei partner e da altre università italiane ed estere coinvolte, supportati da dipendenti e partner di Hpe Coxa. La partecipazione all’intero ciclo di formazione prevede l’assegnazione di crediti formativi universitari riconosciuti. Infatti, il processo formativo post-laurea prevede una contemporaneità delle fasi lavoro/scuola attraverso, da una parte una tutorship on the job assicurata da colleghi più esperti all’interno dell’azienda e, dall’altra, una formazione frontale post-universitaria. I primi corsi saranno focalizzati su motopropulsori ibridi elettrici ad elevate prestazioni.

COMMENTI

WORDPRESS: 0
DISQUS: