giovedì 13 dicembre 2018

Sei in > home > enogastronomia

ENOGASTRONOMIA

<  BACK

 

Jazz&Wine d'Italia: un gemellaggio tra Zola Predosa, Montalcino e Corm˛ns


all’insegna della musica di qualità e del buon vino

Il binomio Jazz&Wine in tre festival italiani storici, che a diverse latitudini svelano la meraviglia di
terre di suggestiva bellezza, i cui vini sono apprezzati in tutto il mondo. Si rinnova per il 2013 il
gemellaggio tra i festival jazz di Cormòns, nel Collio goriziano, Montalcino, patria del Brunello, e
Zola Predosa, con il Pignoletto DOCG dei Colli Bolognesi. Friuli Venezia Giulia, quindi, Toscana ed
Emilia unite all’insegna della musica di qualità e del buon vino.

Per siglare questo gemellaggio niente di meglio della vetrina offerta da Vinitaly, la principale
manifestazione enologica d’Italia, che mercoledì 10 aprile alle ore 10.30, nello stand di Castello
Banfi (Padiglione 8 – Stand D6), ospiterà la presentazione del progetto di gemellaggio delle tre
rassegne, in programma a partire dalla prossima primavera e fino ad autunno inoltrato. A
presentare il gemellaggio tra le tre realtà musicali saranno Simona Pinelli, direttore organizzativo
di Zola Jazz&Wine, Rodolfo Maralli, Direttore Commerciale & Marketing Banfi, e Claudio Corrà,
presidente del Circolo Culturale Controtempo.

Si partirà con Zola Jazz&Wine, la cui quattordicesima edizione si svolgerà dal 30 maggio al 6
luglio 2013 sulle colline di Zola Predosa (Bologna), zona di produzione del rinomato Pignoletto
DOCG. L'edizione 2013, dal titolo Bla Bla Jazz, si articolerà in cinque serate infrasettimanali, stile
“jazz club”, ospitate all'interno delle cantine vitivinicole del territorio, e si concluderà il 5 e 6 luglio
con un intero weekend nella prestigiosa area museale Ca' la Ghironda, in compagnia di musicisti
del calibro di Danilo Rea, Stefania Martin, Fulvio Sigurtà. Il pubblico avrà inoltre la possibilità di
soggiornare all'interno del confortevole resort del Museo, per godersi due giorni immersi nella
natura, nell’arte, nella musica e nei sapori del territorio.

Seguirà la sedicesima edizione di Jazz&Wine in Montalcino, che avrà luogo nella città simbolo
del Brunello, dal 16 al 21 luglio 2013. La manifestazione, frutto della collaborazione tra Banfi, una
delle aziende vinicole italiane più conosciute al mondo, l’associazione culturale Jazz&Image di
Roma ed il Comune di Montalcino, come consuetudine avrà una programmazione di assoluto
livello, con artisti italiani ed internazionali di indiscutibile fama mondiale. Dopo il concerto di
apertura, il 16 luglio, all’interno delle storiche mura di Castello Banfi, per le serate successive il
festival si trasferirà nella splendida Fortezza trecentesca di Montalcino.

Chiuderà gli appuntamenti in musica Cormòns, con la sedicesima edizione del Jazz&Wine of
Peace Festival, organizzato dal Circolo Culturale Controtempo il 25, 26 e 27 ottobre 2013: tre
giornate di festa che offriranno un’esclusiva veduta sul panorama del Jazz internazionale e
consentiranno di gustare le eccellenti tipicità del territorio. Cormòns, piccola cittadina nel cuore del
Collio goriziano, rinomata per la sua ospitalità e i suoi vini, ospiterà la manifestazione nel teatro,
ma anche nelle strade e in antiche cantine, nei locali, nelle enoteche. Crocevia di tre culture
diverse, italiana, slovena e austriaca, il festival è da sempre punto d’incontro e d’amicizia per
riunire nella comune passione per la musica jazz culture diverse.

La rete sviluppata tra i principali festival Jazz&Wine d’Italia punta a creare una serie di sinergie
che si svilupperanno sia in ambito enologico, con la presenza dei migliori vini prodotti nei territori di
riferimento dei festival in tutte e tre le manifestazioni, sia in ambito artistico, con eventi collaterali
che ruoteranno all’interno delle rassegne, sia in ambito musicale, con la circuitazione di alcuni
artisti che saranno invitati a suonare nelle tre diverse location.