mercoledì 26 luglio 2017

Sei in > home > arte e cultura

arte e cultura

Un prestigioso traguardo per l’autrice bolognese Francesca Panzacchi

È sempre un premio per tutti noi scrittori bolognesi e per la stessa città quando un collega raggiunge un premio ambito e un traguardo invidiabile.

Bologna Planet applaude alla scrittrice Francesca Panzacchi (con già all’attivo diversi romanzi erotici e noir ed anche numerosi riconoscimenti in campo nazionale) che ha ricevuto il primo premio al concorso letterario nazionale “Terzo Millennio”, grazie al romanzo dalle tinte scure “L’alienato”, scritto assieme al collega Vito Introna.

Un’altra grande vittoria per Francesca ma anche un importante motivo di orgoglio per la nostra città, che si conferma come una delle più prolifiche in quanto a talenti letterari e grande fonte di ispirazione per il genere noir.

 

“L’alienato è un romanzo che non concede tregua né cerca scuse.

Una storia feroce e ricca di tensione, nella quale il lettore si troverà costantemente spiazzato e suo malgrado coinvolto nelle gesta di un inafferrabile e spietato serial killer.

Un libro da recuperare ed un regalo certamente originale per le prossime feste natalizie, all’insegna del thriller e della voglia di suspance.”

 

Fabrizio Carollo, scrittore e giornalista

Premio Letterario Terzo Millennio: vincono Vito Introna e Francesca Panzacchi

A Vito Introna e Francesca Panzacchi, autori del noir distopico “L’alienato”, Milena Edizioni, è stato attribuito il Primo Premio per la narrativa edita alla XIV edizione del Concorso Letterario Nazionale “Terzo Millennio”.

Il concorso, indetto dalla C.A.P.I.T. di Roma, associazione no profit per la cultura, presieduta da Sestilio Cupelli, già Dirigente Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con la Federazione Italiana Attività Letterarie (F.I.A.L.), si avvale dei patrocini di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lazio.

La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 25 ottobre alle ore 16.00 presso il Teatro dei Dioscuri di Roma, complesso di Sant’Andrea al Quirinale, alla presenza delle autorità, dei giurati e dei dirigenti della C.A.P.I.T.

La Giuria, presieduta da Riccardo Nardovino, è composta da Paolo Briganti, Nicla Morletti, Aldo Onorati, Giulio Panzani, Franca D'Urbano, Anna Guglielmi.

 

Vito Introna e Francesca Panzacchi uniscono indissolubilmente le loro penne nel 2013, in un sodalizio letterario dal quale scaturiscono il romanzo distopico “L’alienato” (Milena Edizioni, 2014) fresco vincitore del premio III Millennio 2014 e alcuni racconti. Al loro attivo gli e-book erotici “Tre è meglio di due” e “Il dolce di Natale” (ErosCultura, 2013); il racconto “Astrattismo mortale”, selezionato per Giallo d’arte 2013 e pubblicato nell’omonima antologia; il racconto “Nevicava” ospitato nell’antologia “365 racconti di Natale”, Delos Books (2013); il racconto “Il delitto di via Belmeloro” pubblicato nell’antologia “A Bologna piace giallo”, Damster Edizioni (2014); la raccolta di fiabe “D’amore e altre magie” alla quale è stata attribuita una menzione d’onore al Premio Letterario “Narrando per passione”, edizione 2014. Da autori singoli hanno entrambi all’attivo numerosi romanzi e racconti, molti dei quali premiati in vari concorsi.